Ha preso il via la quarta edizione di “Into the Future”, il percorso di orientamento scolastico riservato alle ultime classi delle superiori. Il progetto è promosso dalla Fondazione di Modena in collaborazione con l’Università, la Direzione scolastica provinciale e le Gallerie Estensi. Sono previsti cinque itinerari, legati ad altrettanti progetti finanziati dalla Fondazione: la ricerca sulle cellule staminali (Centro di Medicina Rigenerativa); la ricerca sull’intelligenza artificiale (laboratorio AImagelab); la ricerca sui motori (Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”); la ricerca sulle emergenze ambientali (laboratori LARMA del Dipartimento di Ingegneria); la ricerca sulle digital humanities (Biblioteca Estense ed AGO Modena Fabbriche culturali).

Nelle prime tre edizioni “Into the Future” ha coinvolto oltre 1800 studenti di istituti superiori di Modena e provincia. Quest’anno si sono iscritte oltre 40 classi per un totale di circa 800 studenti. Oltre 30 gli appuntamenti programmati nei mesi di febbraio e marzo. Ogni incontro si svolge nell’arco di una mattinata. Una prima parte a Palazzo Montecuccoli dove gli studenti si misurano, in un gioco a squadre, su quesiti che riguardano l’attività della Fondazione. La seconda parte della mattinata è invece dedicata all’incontro con i ricercatori dell’Università. Per l’itinerario sulle digital humanities è prevista una visita alla Biblioteca Estense e al FEM, dove i ragazzi imparano a navigare sulla piattaforma della biblioteca digitale.