Sono andati rapidamente esauriti i biglietti per Te Deum laudamus, il concerto per San Geminiano proposto da Fondazione di Modena, assieme alla Cappella Musicale del Duomo di Modena e all’associazione Modena Musica Sacra. Chiusi i termini per la prenotazione dei posti si procede attraverso la lista d’attesa. Coloro che non sono riusciti a garantirsi i biglietti potranno comunque seguire il concerto in diretta tv sui canali di TRC e QUiTV o in streaming sul sito di Fondazione di Modena.

L’appuntamento, in programma per mercoledì 26 gennaio alle 20,30 nella cornice del Duomo di Modena, è realizzato con il supporto della Camera di Commercio di Modena, BPER Banca, Fondazione Banco San Geminiano e San Prospero, UniCredit e l’organizzazione di Modenamoremio, con il patrocinio del Comune di Modena e del Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Il concerto, presentato da Federica Galli, prevede l’esecuzione di brani di J.S. Bach, G.F. Händel, H. Purcell, M. Haydn, W.A. Mozart e G.P. Telemann, eseguiti dalla prima tromba dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Andrea Lucchi e dal mezzo soprano Veronica Simeoni, accompagnati dall’Orchestra de I Musici di Parma e dai cantori della Cappella musicale del Duomo di Modena, diretti dal Maestro Daniele Bononcini.

La partecipazione in presenza, si ricorda, è possibile solo nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti, è necessario presentarsi con Super-green pass e mascherina FFP2.