L’Estate modenese 2022, che torna finalmente in presenza in tutta sicurezza, parte dal centro e si diffonde in tutta la città, riscoprendo e occupando spazi e luoghi con un cartellone extralarge di musica, incontri, teatro e cinema che anima le serate da luglio a settembre e diventa occasione di aggregazione per tutti. I Giardini ducali e piazza Roma, il cortile del Tempio e quello del Melograno, il chiostro di San Pietro e gli spazi del San Paolo, tutti i parchi cittadini, Ovestlab al Villaggio artigiano, il teatro Michelangelo e l’Estaoff, Hangar rosso tiepido, San Donnino e la casa museo Luciano Pavarotti. Questi i luoghi animati dalla rassegna estiva che si realizza grazie a un lavoro di coordinamento e di rete che unisce le proposte degli istituti culturali e delle diverse associazioni e compagnie che animano il territorio modenese, con il coordinamento del Comune e il sostegno di Fondazione di Modena e del Gruppo Hera.

Si va dal Radio Bruno estate, il 5 luglio, al cartellone dei “Giardini d’estate”, curato da Studio’s, che prende il via il 19 luglio con il concerto di Mario Venuti e prosegue fino al 2 settembre con serate musicali, tra le quali due appuntamenti della rassegna “Mundus”, letture e la comicità di Antonio Cornacchione, al “Michestate” del teatro Michelangelo, che debutta il 14 luglio con Vito e prosegue fino alla fine di agosto con una grande attenzione al teatro per ragazzi. Ma è ricco anche il programma dei parchi cittadini: al parco Amendola protagonista per tutto luglio e agosto è la musica, e quella dei cantautori in particolare; il parco della Resistenza si caratterizza per il teatro con l’associazione Sted, mentre al XXII Aprile domina il cinema e al parco Ferrari torna Orangestate.

L’1 luglio torna anche il meglio del cinema sotto le stelle con il debutto del Supercinema estivo di Modena e si animano nuovamente anche i chiostri, come quello di San Pietro con gli spettacoli musicali organizzati dal Salotto culturale di Modena, e i cortili, come il Tempio che ospita musica e recital con grande attenzione alle voci femminili, e il Melograno, dove va in scena l’estate del Teatro comunale Pavarotti-Freni.

Ma l’estate modenese 2022, e la musica in particolare, arrivano anche a San Donnino, con i Concerti della luna piena organizzati da Preludio, all’Hangar rosso tiepido, a Ovestlab e fino alla Casa museo Luciano Pavarotti con la sua ricca proposta di serate e incontri.

Il programma completo