Con il bando “Italia Domani-Modena” si intendono sostenere gli Enti Locali (Comuni, Unioni dei Comuni o altri loro raggruppamenti) nell’elaborazione dei progetti da candidare ai finanziamenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) o ad altri strumenti di finanziamento in ambito locale, nazionale o europeo.

Il bando è promosso da Fondazione di ModenaFondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e Fondazione di Vignola, unitamente alla Provincia di Modena, con l’intento di stimolare l’elaborazione di proposte progettuali di rilevanza strategica, la creazione di reti territoriali e partnership, l’accesso a ulteriori risorse disponibili a livello regionale, nazionale ed europeo, attraverso due distinte linee di finanziamento, entrambe dirette all’elaborazione di proposte progettuali finalizzate alla candidatura nell’ambito dei Bandi pubblicati nel quadro del PNRR “Italia Domani” e di eventuali ulteriori fonti di finanziamento pubblico.

Il bando prevede due linee di finanziamento:

Linea 1 – “Progettazione autonoma”

Nell’ambito di questa Linea di finanziamento gli Enti locali – Comuni, loro Unioni o altra forma associativa tra Enti locali – potranno presentare domande di contributo per l’elaborazione dei progetti di interventi pubblici, opere e/o servizi, necessari per partecipare prioritariamente ai bandi indetti nell’ambito del PNRR “Italia Domani”.

Per le proposte progettuali ammesse al sostegno nell’ambito della Linea 1, l’Ente locale proponente potrà avvalersi di consulenti/esperti/tecnici/progettisti individuati autonomamente, secondo le procedure di selezione proprie dell’Ente, oppure presenti negli elenchi di professionisti e società per la progettazione degli interventi predisposti dalla Provincia di Modena.

Linea 2 – “Progettazione assistita”

Nell’ambito di questa Linea di finanziamento le Unioni di Comuni o altra forma associativa tra Enti locali potranno presentare domande di assistenza tecnica per l’elaborazione di progetti integrati di area vasta o di piani strategici, territoriali e settoriali, di più ampio respiro, finalizzati:

  • alla formulazione di politiche relative al settore dello sviluppo locale da proporre al proprio territorio ed ai livelli di governo sovraordinati;
  • alla elaborazione e condivisione di analisi economiche, territoriali e ambientali;
  • alla individuazione di progetti strategici da avviare alle varie linee di finanziamento sia nell’ambito del PNRR “Italia Domani” che su altre fonti di finanziamento regionali, nazionali e/o dell’Unione europea.

Tali progetti e tali piani saranno elaborati con il supporto di un advisor tecnico messo gratuitamente a disposizione dalle Fondazioni.

Linea 2 – “Progettazione assistita Light”

Sempre nell’ambito della Linea di finanziamento 2, i singoli Comuni fino a 50.000 abitanti potranno presentare domande di assistenza tecnica per il rafforzamento della capacità amministrativa nella programmazione degli investimenti e nella individuazione delle possibili fonti di finanziamento sia nell’ambito del PNRR “Italia Domani” che dei Fondi strutturali e di investimento europei e/o di altri strumenti di finanziamento nazionali e/o regionali.

Tale servizio sarà sviluppato secondo le seguenti linee di attività, in collaborazione con la Provincia di Modena:

  • ASCOLTO E SCREENING DEI PROGETTI: incontro, preferibilmente in videoconferenza, tra gli esperti dell’advisor tecnico messo a disposizione dalle Fondazioni e gli Amministratori e i tecnici del Comune per l’analisi dei fabbisogni di investimento e la selezione delle progettualità;
  • CORRETTO INQUADRAMENTO DELLE PROGETTUALITA’ rispetto alla programmazione sovraordinata (regionale, nazionale ed europea) e alle relative linee di finanziamento: attività di back-office svolta dall’advisor tecnico messo a disposizione dalle Fondazioni, finalizzata a individuare, per ciascun progetto del Comune, le possibili fonti di finanziamento e a predisporre un piano di breve e medio periodo per l’accesso dell’Ente locale a tali fonti;
  • TRASFERIMENTO DELLE INFORMAZIONI: incontro, preferibilmente in videoconferenza, tra gli esperti dell’advisor tecnico messo a disposizione dalle Fondazioni e gli Amministratori e i tecnici del Comune, per il trasferimento delle informazioni sulle fonti di finanziamento dei singoli progetti selezionati, con specifica indicazione dei requisiti e delle procedure di accesso, dei soggetti gestori, del calendario previsto per i bandi, ecc.

Queste attività, realizzate con il supporto di un advisor tecnico messo a disposizione dalle Fondazioni, potranno essere finalizzate anche alla individuazione del/i progetto/i chiave da candidare nella linea 1 del bando Italia Domani – Modena indetto dalle Fondazioni medesime e dalla Provincia di Modena: quindi, questo servizio può essere abbinato alla successiva presentazione di una domanda a valere sulla Linea 1 – Progettazione autonoma.

Per il bando è stata stanziata una somma complessiva di 900mila euro, che comprende sia i contributi che i servizi qualificati erogati nell’ambito delle due linee di finanziamento previste. Tale plafond potrebbe essere in futuro ulteriormente incrementato.

L’iniziativa è riservata agli Enti locali – Comuni, Unioni o altri loro raggruppamenti – indicati nell’allegato 1 del Regolamento del bando, scaricabile sul sito delle fondazioni e della Provincia di Modena.

Per partecipare è necessario inviare le domande, secondo le modalità previste nel bando e corredate dall’apposita modulistica, tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) dell’Ente Locale richiedente, al seguente indirizzo PEC:

direzione@pec.fondazionedimodena.it

La valutazione dei contenuti delle proposte progettuali relative alla Linea 1 – “Progettazione autonoma” considererà i seguenti aspetti:

– allineamento della proposta progettuale alle missioni del PNRR e ai connessi bandi ai quali si intende concorrere;

– rispondenza della proposta progettuale agli obiettivi del presente Bando e congruità delle informazioni/documentazioni presentate;

– solidità e pertinenza delle eventuali reti e/o partnership costituite;

– eventuale possibilità di creare relazioni e sinergie con altre iniziative da avviare o in corso di realizzazione nell’ambito del territorio di riferimento;

– significatività della proposta progettuale rispetto alle comunità di riferimento, con particolare riferimento a bisogni rilevati/emergenti e al possibile impatto, ovvero cambiamento generato (sociale, economico, culturale e ambientale) sul medio-lungo periodo sulle comunità;

– capacità della proposta progettuale di attivare innovazione sia sotto il profilo dei contenuti che dei processi sviluppati;

– capacità di implementazione e gestione del progetto da parte dell’Ente locale proponente, anche in termini di sostenibilità di medio-lungo periodo.

La valutazione delle domande di sostegno relative alla Linea 2 – “Progettazione assistita” e della Linea 2 – “Progettazione assistita Light” riguarderà il programma di lavoro predisposto dall’advisor tecnico assieme all’Ente locale, che sarà approvato dalla Cabina di regia, con particolare considerazione dell’impatto socio-economico e territoriale del progetto strategico e/o delle progettualità espresse dal Comune.

È a disposizione uno specifico servizio di help-desk dedicato, gestito dall’advisor tecnico, al quale gli Enti locali potranno rivolgersi per informazioni, chiarimenti e assistenza tecnica. L’help-desk è raggiungibile attraverso la seguente casella di posta elettronica: italiadomanimodena@fondazionedimodena.it. Si prega di utilizzare esclusivamente tale casella per tutti i tipi di richieste di informazioni; si suggerisce, inoltre, di inserire i propri riferimenti per un eventuale contatto telefonico.

Regolamento del bando
SLIDES DI PRESENTAZIONE
Modulo di domanda

Scheda di progetto

WORKSHOP – PNRR E IL SOCIALE

WORKSHOP – PNRR E GLI ENTI LOCALI

WORKSHOP – PNRR, SPORT E SOCIALE

WORKSHOP – PNRR E DIGITALIZZAZIONE

FAQ

PROGETTI AMMESSI